Con l’approvazione della Legge di bilancio 2019 non sono stati rinnovati i vantaggi fiscali del super-ammortamento che prevedevano la detrazione del 130% delle spese sull’acquisto di attrezzature, in quel caso erano inclusi anche i liberi professionisti.  

In compenso il MISE concede nuovi benefici.

L’iper-ammortamento viene concesso alla “sanità 4.0” , quindi alcune tipologie di beni individuati nella circolare 48160, come le “apparecchiature per la diagnostica per immagini”.

L’incremento delle agevolazioni passa dal 250% al 270% utilizzabile, solo per le attrezzature “funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese secondo il modello Industria 4.0”, il produttore dovrà fornire una dichiarazione di conformità con quanto previsto dal MISE.

Secondo la classificazione del MISE in questa categoria sono comprese tutte le apparecchiature per la c.d. medical imaging, ovvero l’insieme delle tecniche e dei processi che concorrono alla creazione di immagini del corpo umano con finalità diagnostiche e che differenziano tra loro, principalmente, in ragione del tipo di sorgente di energia utilizzata per l’esecuzione del processo di indagine: radiazioni ionizzanti, campi magnetici, ultrasuoni. 

Per beneficiare dell’iper-ammortamento il soggetto interessato deve produrre una dichiarazione del rappresentante legale dell’impresa, che attesti che il bene possiede le caratteristiche tecniche di cui alla Legge di Bilancio 2017 e che è interconnesso al sistema aziendale di gestione. 

Chi è escluso !!!

L’iper ammortamento può essere utilizzato esclusivamente da soggetti titolari di reddito di impresa, sono quindi esclusi i liberi professionisti.

Categorie: Blog

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: